AltroblogBloom

JkDefrag Deframmentatore e altro.



La deframmentazione, delle varie partizioni dell’hard disk in Windows, è un’operazione sicuramente noiosa al contempo molto lunga e quindi spesso si tende a non eseguirla con le relative conseguenze.

jkdefrag_2

Infatti un hard disk con tanti o pochi file, può rallentare drasticamente le prestazioni del pc se questi file sono mal distribuiti sui cluster, ovvero i settori dell’hard disk. Analogo problema accade per il registro di sistema che intasato da varie installazioni e seguenti disinstallazioni tende a rallentare notevolmente le prestazioni.

Non a caso è stato sottolineato il fatto che questi problemi si riscontrano solamente in sistemi Windows, a prescindere dal sistema adottato. Infatti i sistemi Linux e conseguentemente i sistemi MacOs, sono immuni da queste procedure, perché ogni volta che viene aggiunto o tolto un software, automaticamente verrà eliminato ogni elemento che porta a quel determinato programma.

Esistono tantissimi software gratuiti (open source, freeware) che permettono separatamente di intervenire ed ottimizzare il sistema, ma Jkdefrag permette di fare tutte queste procedure in un unico software Gratuitamente e con la massima qualità possibile. Non a caso Jkdefrag, viene paragonato ad altri ben noti e costosi programmi (Paragon, Diskeeper, ecc..).

Avviato il software, potremo subito intervenire nella deframmentazione scegliendo la partizione e la modalità. Quindi il disco verrà analizzato, deframmentato ed ottimizzato. Possiamo anche scegliere la percentuale di processore da destinare all’operazione.




Come detto in precedenza, questo leggerissimo software contiene anche due utili strumenti assolutamente indispensabili. Innanzitutto la deframmentazione del pagefile.sys (con l’applicativo pageDefrag), indispensabile per migliorare decisamente la velocità di accesso ad un file; poi nella sezione Pulizia del sistema, possiamo selezionare delle voci riguardo alla pulizia di internet, del cestino e dei file temporanei di Windows. Infine nella medesima finestra possiamo selezionare l’ottimizzazione del registro che permette di deframmentarlo.

Ultimo ma non per importanza, è la sezione Lavaggio (ammetto che come titolo non è il massimo) che permette di effettuare vari passaggi di cancellazione dello spazio libero delle partizioni scegliendo il numero di passaggi (1-3-18). Ovviamente maggiore è il numero di passaggi maggiore sarà la pulizia ed il tempo da aspettare.

Questo programma ha anche uno strumento molto buono per la deframmentazione di file apparentemente inaccessibili, con l’opzione force defrag.

Per finire l’ultimo consiglio è relativo alla pulizia del disco e alla pulizia delle chiavi inutili di registro che devono essere effettuate prima dei passaggi descritti in precedenza. Questo ovviamente ne migliorerà il risultato finale. Non prometto miracoli almeno una volta alla settimana si consiglia una deframmentazione per non bloccare il sistema. Ciao.

JkDefrag è costantemente aggiornato con tanti applicativi aggiunti ad ogni rilascio e può essere scaricato dal seguente link.

http://www.emro.nl/freeware/download.php?f=JkDefragGUI104.zip

Sito del protuttore: http://www.emro.nl/freeware/

Foto credit:http://jkdefrag-gui.softonic.it/


Se volete sostenerci considerate una piccola donazione, grazie.
Vota 1Vota 2Vota 3Vota 4Vota 5 (Vota L'Articolo)
Loading...
Pubblicato mercoledì, aprile 8, 2009 da

Resta aggiornato sulle News. Abbonati Gratis a AltroBlog
Scrivi un commento
Il Tuo Nome ↓
La Tua Email ↓
Il Tuo Sito ↓
Dicci cosa ne pensi... ↓
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Iscriviti Gratis !
Ricevi notizie aggiornate via email !






- Oppure con il tuo Reader RSS
Video in Primo Piano
Categorie
Amici di Altroblog
Commenti Recenti
Badge
Wikio - Top dei blog - High tech
Archivio