AltroblogBloom

OpenOffice vs Microsoft Office



Spesso per il calcolo, la presentazione di slide o semplicemente la scrittura di testi come questo, abbiamo bisogno di programmi che ci permettono facilmente di realizzare i nostri lavori, grazie anche alla mancanza di valide alternative negli anni passati, si è consolidato l’utilizzo del pacchetto da ufficio Microsoft Office prossimo all’uscita della 10a edizione.

officevsoffice

Questo è stato possibile sostanzialmente da due o più fattori: il primo più importante è che il pacchetto di casa Microsoft è il più conosciuto e il più pubblicizzato; il secondo è che prima della creazione di OpenOffice, nessuno aveva immaginato di sviluppare una suite di lavoro gratuita ed efficiente.

Dopo molti anni di lavoro e sviluppo, realizzato da una nutrita schiera di sviluppatori e da una folta comunity, OpenOffice è arrivata a livelli molto alti per stabilità, completezza e soprattutto possiamo anche paragonarla alla citata suite di casa Redmond.

Prima di vedere le differenze tra i due e metterli a confronto, vediamo cosa offre la suite di casa Sun. Possiamo generalmente vedere molte caratteristiche che lo rendono a tutti gli effetti professionale:

  • Interfaccia grafica pulita, semplice e soprattutto molto comprensibile, ricorda per certi versi le prime versioni di Microsoft Office;

  • La scrittura risulta notevolmente facilitata dalla disposizione delle icone di base per formattare il testo, numerare e riempire le celle, oppure per l’inserimento e la modifica delle slide;




  • Licenza Open Source, che permette di non spendere tanti soldi per una suite simile;

  • Suite composta da 6 programmi differenti: Write (simile a Word), Calc (Excel), Impress (Powerpoint), Base (Access), Draw e Math (con avanzati parametri per la rappresentazione di testi matematici con formule);

  • Aggiornamenti frequenti ed automatici, che si effettuano senza avere la preoccupazione di avere licenze o simili;

  • Possibilità di aprire perfettamente, grazie ad un’alta compatibilità, non solo dei file .doc, .xls, .ppt proprietari di Office, ma anche dei nuovissimi formati .docx;

  • Possibilità di salvare tutto il contenuto in file .pdf senza installare o aggiungere applicativi o programmi esterni (per questo, per esempio, Microsoft lo renderà disponibile nella prossima release della suite Office);

  • Facilità di creare collegamenti ipertestuali di link internet (con anteprima), con altri file o con elementi multimediali;

  • Possibilità di avere delle estensioni (plug-in) che migliorano e implementano nuove ed aggiornate funzioni. (http://extensions.services.openoffice.org/most_pop_ext)

Proprio quest’ultimo aspetto è di notevole importanza. Infatti installato Microsoft Office abbiamo un prodotto completo ma fisso, non possiamo quindi espanderlo con ulteriori elementi; invece con OpenOffice possiamo in qualunque momento cercare l’estensione voluta ed installarla gratuitamente, un po’ come succede in firefox, dove se necessario vengono aggiornati automaticamente.

Ovviamente è altamente consigliabile l’utilizzo, perché abbiamo a portata di mano un software completo e funzionale completamente free. Scaricabile dal seguente link. http://it.openoffice.org/



Se volete sostenerci considerate una piccola donazione, grazie.
Vota 1Vota 2Vota 3Vota 4Vota 5 (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
Pubblicato lunedì, maggio 4, 2009 da

Resta aggiornato sulle News. Abbonati Gratis a AltroBlog
Scrivi un commento
Il Tuo Nome ↓
La Tua Email ↓
Il Tuo Sito ↓
Dicci cosa ne pensi... ↓
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Iscriviti Gratis !
Ricevi notizie aggiornate via email !






- Oppure con il tuo Reader RSS
Video in Primo Piano
Categorie
Amici di Altroblog
Commenti Recenti
Badge
Wikio - Top dei blog - High tech
Archivio